Più pesce sardo sulle tavole

Con il sostegno della Coldiretti, è nata in Sardegna la prima associazione che rappresenta le aziende impegnate nell'acquacolura.

Gli acquacoltori chiedono più trasparenza, sui banchi vendita, per il prodotto sardo. E, nonostante la crisi, guardano con fiducia al domani , anche perché alcuni dei colossi greci del settore ittico stanno per implodere sotto il peso dei debiti. Idee chiare e una ventata di sano ottimismo hanno accompagnato la presentazione dell'Associazione Acquacoltori Sardi. A voler sintetizzare il pensiero del presidente Mauro Manca, (titolare dell'azienda La Maricoltura Alghero), l'associazione si pone l'obiettivo di aiutare il consumatore a capire la provenienza dei prodotti ittici dell'attività intensiva (orate, spigole, anguille, saraghi, muggini e ombrine) e del pescato in generale. Insieme l'Aas si impegnerà anche per far percepire alla classe politica l'importanza economica di un comparto che fattura 20 milioni di euro in un anno e dà lavoro, in modo diretto, a 150 persone.
TAVOLO AZZURRO Come sottolinea con soddisfazione il presidente Marco Scalas, «Coldiretti Sardegna accompagna l'associazione in questo nuovo percorso, da forza sociale qual è, pronta a sostenere a 360 gradi il comparto dell'agroalimentare. Dal primo aprile siamo al tavolo azzurro regionale, per far valere la forza delle idee, prima ancora che della rappresentanza». Il prodotto sardo, dice senza indugi «e pronto a dimostrarlo» Mauro Manca, «è il migliore a livello internazionale. Ma serve uno sforzo anche culturale per favorirne il consumo. E in questo non ci aiuta una vergognosa e non casuale politica di certi canali distributivi, che non mettono il consumatore in grado di conoscere la provenienza del prodotto».
IMPORTAZIONI Non sorprende, allora, che sui 35 mila quintali prodotti mediamente in un anno dalle attività di maricoltura (gabbie in mare aperto) e acquacoltura (vasche sulla terra ferma), almeno il 30% venga esportato fuori da un'Isola che, a sua volta, copre il 70% dei suoi consumi con pesce di importazione. «Persino capponi e triglie», dice Manca, «arrivano dal Nord Africa, ormai». Quanto ai prodotti di allevamento, Turchia, Nord Africa ma soprattutto Grecia sono i concorrenti più agguerriti. «Il prezzo? Sì, il nostro prodotto costa di più, ma perché le spese di produzione, a cominciare dal personale», dice Manca, «hanno ben altra incidenza rispetto a certi Paesi». Per non parlare, aggiunge Pino Gaviano, impianto a Matzaccara, «dei costi energetici».
VERSO IL RADDOPPIO Aggiunge l'imprenditore algherese: «Si sta andando a un livellamento internazionale dei prezzi, anche per il rischio-fallimento, ormai dietro l'angolo, per 3 delle 5 società greche che, da sole, coprono la metà del mercato europeo. Nel giro di 4-5 anni», aggiunge Manca, «il nostro settore, nell'Isola, potrebbe raddoppiare i numeri: fatturato e posti di lavoro. La politica ci ascolti».
LA FRECCIATA «Se questa Giunta vuole mostrare attenzione, che lo dimostri», aggiunge Luca Saba, direttore di Coldiretti Sardegna. «Siamo sì nel tavolo azzurro, ma che ci ascoltino. Mi riferisco in particolare alle aziende ferme, devastate dalle recenti alluvioni. Nei provvedimenti regionali leggiamo risposte parziali. Abbiamo l'amaro in bocca: c'è un'economia che deve ripartire. Subito».

EMANUELE DESSÌ


Articoli Correlati :

Rassegna Stampa

L’acquacoltura entra nel ...

Sassari Web,
Venerdì, 7 Agosto 2009

Acquacoltura sarda, ricon...

Alguer.it,
Giovedì, 6 Agosto 2009

Gli Acquacoltori nel tavo...

Alghero Notizie,
Giovedì, 6 Agosto 2009

Appello di Manca per l'un...

Alghero.tv,
Mercoledì, 29 Luglio 2009

Pesce sardo, bollino anti...

L'Unione Sarda,
Mercoledì, 8 Luglio 2009

Acquacoltori: "Difendere ...

Alghero Notizie,
Mercoledì, 8 Luglio 2009

Orate, spigole e ostriche...

la Nuova Sardegna,
Mercoledì, 8 Luglio 2009

Sacrificate le produzioni...

Sassari Web,
Martedì, 7 Luglio 2009

Aquacoltori: «Garantire l...

Alguer.it,
Martedì, 7 Luglio 2009

Gli Acquacoltori sardi la...

Alghero.tv,
Martedì, 7 Luglio 2009

Acquacoltura di qualità, ...

L'Unione Sarda,
Martedì, 30 Giugno 2009

I troppi ritardi affondan...

L'Unione Sarda,
Domenica, 21 Giugno 2009

Spigole e orate d'allevam...

la Nuova Sardegna,
Lunedì, 15 Giugno 2009

Acquacoltura sarda esclus...

L'Unione Sarda,
Domenica, 24 Maggio 2009

Maricoltura, il conto è t...

la Nuova Sardegna,
Sabato, 16 Maggio 2009

Più pesce sardo sulle tav...

L'Unione Sarda,
Sabato, 18 Aprile 2009

©2009 Associazione Acquacoltori sardi | Tutti i diritti riservati | Web Design , Alghero